19 Ago

A bordo di Epic0 per una notte spettacolare!

Torino, 29 luglio 2021. Nella magica notte torinese si è accesa l’installazione luminosa e sonora itinerante “La notte che verrà”, una rete mobile e danzante di luce che ha messo in connessione spazi, persone e voci. L’installazione è stata realizzata per illuminare la partenza dei 19 progetti vincitori del Bando Europeo ToNite, progetto europeo di inclusione urbana finalizzato a migliorare la percezione di sicurezza nelle ore serali nelle aree attigue al fiume Dora.

Regis Motors, partner dell’iniziativa, ha messo a disposizione 6 dei propri veicoli della gamma Regis Epic0 100% elettrico di cui 1 Epic0 Compact e 5 Epic0 pick up. Grazie alla loro agilità di manovra, alla compattezza che li caratterizza e alla loro linea elegante i mezzi – impiegati nella movimentazione delle attrezzature di scena – si sono resi veri e propri attori protagonisti della performance notturna e hanno reso l’installazione mobile ancora più completa, spettacolare e soprattutto sostenibile.

Nel destreggiarsi agilmente tra le vie del centro abitato Regis Epic0 100% elettrico si è dimostrato, ancora una volta, un mezzo da lavoro versatile in quanto nato proprio per accompagnare l’uomo in diversi contesti della sua quotidianità rispondendo ad esigenze diverse, incluse quelle del settore degli eventi e degli spettacoli.

Regis Motors ha scelto di essere partner di ToNite, condividendone i valori e gli obiettivi in particolare in tema di inclusione, di innovazione sociale e di sicurezza urbana, tematiche da sempre guida della filosofia Regis. L’azienda biellese, inoltre, fornendo i propri veicoli per la serata, ha voluto farsi promotrice della mobilità urbana a emissioni zero anche nel settore degli spettacoli e degli eventi.

La performance si è sviluppata lungo tutte le sponde della Dora e cha visto fasci di luce incontrarsi, incrociarsi e scambiarsi in un percorso luminoso come simbolo dei rapporti, delle storie, degli incontri, delle strade tra le persone e le e gli abitanti dei quartieri che lambiscono il fiume. La coreografia in movimento ha toccato i ponti Carpanini, Livorno e Washington; ha visitato il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Al termine del percorso, dall’esedra di partenza, la voce della Dora ha concluso il racconto della ‘luminosa possibilità che è il domani’.

ToNite è un modo nuovo di fare innovazione sociale, un progetto in cui le competenze degli assessorati alle politiche giovanili di Marco Giusta e all’innovazione di Marco Pironti si incontrano per creare un dialogo e una visione di trasformazione partecipata degli spazi e dei tempi della città.

‘La notte che verrà’ è un’installazione itinerante lungo la Dora, promossa da Città di Torino e realizzata da Hello Tomorrow, Beit Company, Consiste, Fondazione Fitzcarraldo con il sostegno di Iren e la sponsorizzazione tecnica di Regis Motors e Trumen, nell’ambito del progetto ToNite.

Photo credits_Matteo Calò